fbpx
  1. Home
  2. /
  3. caregiver
  4. /
  5. Perchè ridere aiuta sia

Perchè ridere aiuta sia i caregiver che i loro anziani

21 Gen, 2024 | Benessere, caregiver

Oggi voglio condividere con te un potente strumento di benessere che può fare davvero la differenza nella vita di chi si prende cura di un genitore anziano: la risata. In questo articolo, scopriremo perchè ridere aiuta sia i caregiver che gli anziani di cui si prendono cura e come fare a sviluppare il potere della gioia.

Quando il sorriso si spenge

Essere un caregiver è un atto di amore e dedizione, ma può anche essere estremamente sfidante. Prendersi cura di un genitore anziano e non più autosufficiente porta con sè un carico emotivo e fisico che può diventare schiacciante. Lo stress, la fatica e l’ansia possono diventare compagni di viaggio costanti, rendendo difficile trovare momenti di leggerezza nella propria giornata. Stanchezza e frustrazione sono sempre pronte ad emergere, insieme a tante altre emozioni sgradevoli come sensi di colpa, rabbia, vergogna, impotenza…

Per chi assiste un familiare, le montagne di bucato, i pasticci da ripulire, le continue visite dal medico, le discussioni, la completa rinuncia alla propria vita personale e il doloroso processo di guardare il declino dei propri cari che invecchiano non sono certo una cosa da ridere. Diciamocelo: di solito abbiamo voglia di piangere o urlare più che di ridere!

Eppure la ricerca ci dice che ridere anche nelle situazioni più cupe fa bene sia alla nostra salute mentale che a quella fisica. La maggior parte dei caregiver ha un disperato bisogno di decomprimersi e sollevare il morale e un modo per soddisfare queste esigenze è imparare a ridere nonostante le sfide che affronti ogni giorno.

La solitudine silenziosa

Fin qui abbiamo visto le problematiche di chi si prende cura di un genitore, ma anche per gli anziani ci sono tante difficoltà.

La solitudine, la perdita di autonomia e le malattie possono generare sentimenti di tristezza e isolamento. Alcuni dei farmaci che prendono possono dare origine a sbalzi di umore o depressione. E’ sempre presente il timore di essere un peso per i familiari e la consapevolezza di non essere più in grado di fare tante delle cose che facevano prima.

Spesso si sentono poco partecipi nelle decisioni o nella vita della famiglia, magari si sentono trattati da incapaci e vedono la loro dignità sfumare sempre di più.

Un anziano molto spesso ha visto morire parenti e amici cari e sa di avvicinarsi sempre di più al termine della propria vita, cosa che per alcuni è davvero difficile da accettare. Al dolore morale si aggiunge la sofferenza fisica, soprattutto in presenza di patologie come artrite e artrosi.

Ridere: il rimedio universale

Che tu sia un anziano che vede la sua salute peggiorare o colui che se ne prende cura, il mondo non deve essere costantemente oscuro, grigio e deprimente. Essere arrabbiati, infelici e tesi non cambierà una brutta situazione né renderà la vita di nessuno più piacevole.

So che sembra controintuitivo, ma questi sono proprio i momenti in cui è più necessario ridere.

La risata è come una medicina che non richiede prescrizione medica. È una soluzione per entrambi. Per il caregiver, è un modo per alleggerire il carico emotivo, mentre per l’anziano, è una finestra aperta sulla gioia e sulla vitalità. Ridere insieme può diventare il collante che tiene uniti cuore e spirito.

Il tuo buon umore e la tua prospettiva positiva, inoltre, possono essere rassicuranti per gli anziani. E niente riesce a dissipare un momento particolarmente teso o difficile come una risata.

La scienza dietro ai benefici della risata

La gelotologia è lo studio degli effetti psicologici e fisiologici della risata sul corpo. Numerosi studi scientifici in questo campo suggeriscono che la risata è una potente forma di medicina complementare che apporta numerosi benefici tra cui:

  • migliora l’apporto di ossigeno, che stimola il cuore, i polmoni e i muscoli;
  • aumenta la produzione di endorfine, dopamina, serotonina e ossitocina che aiutano ad alleviare lo stress e a sentirci felici e stimolati;
  • calma le tensioni stimolando la circolazione e il rilassamento muscolare, riducendo i sintomi fisici dello stress;
  • migliora il sistema immunitario;
  • allevia il dolore: come accennato in precedenza, la risata fa rilasciare endorfine. Questi ormoni funzionano come antidolorifici naturali;
  • migliora il tuo umore: quando ridi, i cattivi pensieri vengono scacciati dalla tua mente. Non solo ti aiuta ad affrontare la situazione, ridere migliora anche la tua autostima.

Ricerca medica a parte, chiunque abbia sperimentato un attacco di risata prolungato sa che è semplicemente bello ridere e scherzare con i propri cari.

La psicoterapeuta Annette Goodheart, che della risata terapeutica ha fatto il proprio cavallo di battaglia, ha detto:  “Ridere è un processo meraviglioso e catartico. Ho lavorato con sopravvissuti ad Auschwitz che mi hanno detto che le persone che erano in grado di ridere erano quelle che sopravvivevano.”

La risata può sembrare una reazione inappropriata a situazioni difficili, ma solo perché ridi non significa che non ti interessi o non comprendi la gravità di una situazione particolare. Ridere in risposta anche alle circostanze più tristi ti aiuta ad affrontare le tue emozioni invece di tenerle represse.

La vita non è sempre divertente, soprattutto quando ci si prende cura dei propri cari che sono malati cronici o addirittura stanno morendo. La risata ti costringe ad essere in pace con chi sei e dove sei. Nessuno ha una vita perfetta. “La terapia della risata riguarda il modo in cui reagisci di fronte alle avversità. A volte non puoi controllare le circostanze, ma puoi sempre controllare la tua reazione“, afferma Sebastian Gendry, CEO della Laughter Online University.

Sì, ok, ma come si fa?

Per aiutare te e il tuo anziano ad introdurre la risata nella vostra routine quotidiana, ecco alcuni suggerimenti:

  1. Vai online: ci sono infiniti video divertenti su YouTube o film sui servizi di streaming con cui tu e il tuo anziano potete divertirvi. Ovviamente, assicurati che siano adatti ai suoi gusti, ma i filmati sono una buona opzione per iniziare.
  2. Chiedi a tuo padre o tua madre di raccontarti alcune storie divertenti: il tuo senior sicuramente ha degli aneddoti divertenti della sua giovinezza che sarebbe felice di raccontare. Nessuno attraversa la vita senza che gli accada qualcosa di esilarante lungo il percorso e riviverla spesso può essere altrettanto divertente quanto l’evento stesso.
  3. Ridi della vita quotidiana: non aver paura di ridere quando succede qualcosa di divertente durante la vostra giornata. Il caregiving può offrire ricche opportunità affinché le cose divertenti accadano e non è irriverente ridere quando capita.
  4. Diventa sciocco: non aver paura  di giocare un po’. Prova parrucche e abiti divertenti, balla quando nessun altro balla e ridi ad alta voce nei luoghi pubblici. Agire in modo sciocco – entro limiti ragionevoli – spesso può rompere la monotonia della vita quotidiana. E se fa ridere anche le persone intorno a te, tanto meglio.
  5. Ricorda di non essere cattivo o irrispettoso: anche se ridere delle azioni degli altri è per lo più innocuo, ridere dei difetti di qualcuno non è divertente. Se il tuo caro sta ridendo delle sue stesse buffonate, unisciti a lui, ma fai attenzione a ridere con lui e non di lui.
  6. Prova alcuni semplici esercizi di Yoga della Risata: è una vera e propria pratica in cui le persone ridono in gruppo e da sole. La risata è forzata, all’inizio, ma presto diventa spontanea. Se hai sentito il detto: “Ridi e il mondo riderà con te“, allora puoi comprendere le motivazioni dietro lo yoga della risata (oppure leggi qui).

La risata aiuta le persone a godersi la vita

La risata è veramente un toccasana per il corpo e lo spirito, un dono che possiamo fare a noi stessi e ai nostri cari anziani. È un ponte che collega le sfide del caregiving con la gioia di vivere.

Se vuoi scoprire di più su come integrare la risata nella tua vita di caregiver e aiutare il tuo caro anziano a sorridere di più, non esitare a contattarmi. Sono qui per aiutarti a usare la risata come parte integrante del tuo percorso di cura.

Fonti:

Articoli correlati

Bastone per anziani: come gestire il rifiuto

Bastone per anziani: come gestire il rifiuto

Man mano che i nostri genitori invecchiano, noi che ce ne prendiamo cura dobbiamo avere con loro alcune conversazioni un po’ difficili benchè necessarie. Tra queste, una potrebbe essere quella...