fbpx
  1. Home
  2. /
  3. Felicità
  4. /
  5. Non sei felice… perché

Non sei felice… perché ti manca il fiato!

20 Nov, 2021 | Felicità

A volte qualcuno mi dice che essere felici è difficile: specialmente al giorno d’oggi, fra pandemie, crisi economica, lavoro che non si trova… Diamine, come puoi anche solo pensare di essere felice? Beh, sappi che se non sei felice è perché che ti manca il fiato!

Cosa c’entra il fiato con la felicità? Ora te lo spiego.

Io odio correre. Le rare volte che ci ho provato, dopo 20 secondi mi trovavo a boccheggiare alla ricerca d’aria e non ho mai avuto la costanza di insistere per allenarmi. Ecco, la felicità è come la corsa. Quando la fai per la prima volta è faticosa, muscoli e polmoni protestano a gran voce e tu cominci ad avere visioni mistiche del divano. Ma se ti alleni, pian piano riesci a correre per tratti sempre più lunghi senza che il fiato si rompa.

Bene: di fatto non siamo abituati a vivere una vita felice. Ti insegnano che la felicità “capita” se sei fortunato/a e sicuramente dopo aver sgobbato come un mulo tutta la vita. Perché, si sa: prima il dovere e POI il piacere. E ti insegnano anche che la felicità dipende da fattori esterni e poco controllabili tipo se gli altri ti vogliono bene o se ti offrono la promozione o se la crisi economica finisce. Quindi ti spiegano che devi porti degli obiettivi e che quando li avrai raggiunti avrai successo e POI sarai felice.

Reggiti forte: NON FUNZIONA COSÌ.

Per farti capire meglio. Certo, è utile avere degli obiettivi perché ti danno una direzione concreta, ma raggiungerli ti porterà solamente ad essere soddisfatto/a. Se confondi la felicità con la soddisfazione di tutti i tuoi desideri, finirai per voler controllare tutto che è impossibile. Ed è quindi il modo migliore per accumulare insoddisfazione e infelicità.

  • soddisfazione = ho quello che voglio → dura poco, perché arriva subito qualche altra cosa che vuoi
  • felicità = sto bene qualunque cosa accada → atteggiamento interiore duraturo

Scegliere di essere felice è come correre. Ti alleni iniziando pian piano, con una camminata veloce, poi pochi secondi di corsa e gradualmente arrivi a correre per mezz’ora e poi per un’ora. Non è che vai subito a fare la maratona.

Con la felicità funziona nello stesso modo. Il primo passo è capire cosa è e decidere di volerla coltivare. Per questo ho ideato Happy Training: un vero e proprio allenamento alla felicità che dura 3 mesi e, da un lato, ti insegna cosa devi fare per essere felice, dall’altro ti aiuta a sbloccare tutto ciò che ti sta impedendo di esserlo.

Se lo fai gli altri cambieranno? NO.

Se lo fai non avrai mai più problemi o pensieri e vivrai su una nuvoletta rosa insieme agli unicorni? NO.

Cambierai tu, che è l’unica cosa che ti serve davvero per essere felice.

Articoli correlati

Cosa fare quando l’egoista sei tu

Cosa fare quando l’egoista sei tu

Le persone egoiste non godono di molta simpatia, diciamocelo. Avere a che fare con loro spesso è complicato e vorremmo evitarle come la peste. Ma che cosa fare quando ti accorgi di essere tu a...

I 6 paradigmi della felicità

I 6 paradigmi della felicità

Il modo in cui concepisci la felicità si riflette sui tuoi pensieri e su come vivi la tua vita. Quindi è in grado di aprirti all’esperienza della felicità oppure di sbattertene fuori. Ecco perché è...

8 passi per rilassarti

8 passi per rilassarti

Parlando con amici e conoscenti, e anche più in generale sui social, osservo un tema che ricorre praticamente sempre: la stanchezza. Vuoi il caldo, vuoi le vacanze ancora lontane per molti, vuoi la...