fbpx
Crescita personale

Gratitudine: una scelta quotidiana

By 16 Giugno 2019 No Comments

La tua vita fa schifo. E’ molto probabile che gran parte della tua vita faccia schifo, che tu sia una persona sfortunata. Le cose brutte ti capitano, cose che non meriti. Le persone si comportano male nei tuoi confronti. Il tuo lavoro fa schifo, il luogo in cui vivi anche, i tuoi vicini sono fastidiosi, ficcanaso e rumorosi. E poi c’è troppo traffico, fa troppo caldo o troppo freddo, non hai abbastanza soldi, c’è la crisi. La vita non ti apprezza come dovrebbe. Giusto?

Esaminiamo ora la vita di qualcuno che ha tutto. Queste persone hanno una vita incredibile, non accade quasi mai qualcosa di negativo nelle loro esistenze. Sono così fortunate. Hanno un buon lavoro e colleghi simpatici e interessanti. La loro casa è calda e accogliente. Gli altri non sono mai meschini con loro e, anzi, molte persone fantastiche incrociano la loro esistenza. Queste persone non si lamentano del traffico, nè del tempo e vanno d’accordo anche con gli estranei in ascensore. Nel complesso la loro vita li apprezza più di quanto faccia con te.

Chiaramente, tu sei sfortunata e le altre persone sono fortunate. Giusto?

Sbagliato.

La verità è che tu e le persone che hanno tutto vivete vite incredibilmente simili: lavorate nella stessa azienda, bevete lo stesso caffè nella stessa sala, vivete nella stessa città e vi muovete nello stesso traffico. C’è solo una differenza tra le due vite esposte sopra: la gratitudine.

La scelta di adottare un atteggiamento riconoscente nei confronti della vita trasforma ciò che potrebbe essere facilmente considerata come una vita di “maiunagioia” in una vita “così piena di cose incredibili che non posso smettere di sorridere“. Se pensi che stia scherzando o esagerando la verità, allora forse è il momento che ti fermi ad esaminare il tuo atteggiamento verso la vita.

Se non credi nel potere della gratitudine (e quindi non lo capisci) allora la tua vita probabilmente assomiglia al primo esempio e ti infastidisce la descrizione del secondo perchè ovviamente è inventato.

La gratitudine può essere ovunque… o da nessuna parte

Non puoi nasconderlo: che tu sia grata o meno, la gente lo noterà.

  • Trascorri più tempo a lamentarti che a lodare?
  • Trascorri più tempo a preoccuparti che ad apprezzare quello che hai?
  • Ti ritrovi a parlare più delle colpe delle persone che delle loro qualità?
  • Sei contenta di essere viva o la mattina ti alzi con il peso addosso?
  • Le persone sono irritanti e malevole oppure sono un aspetto incredibilmente bello della vita?

Quando scegli la gratitudine, scegli una vita diversa nella quale ti assumi la piena responsabilità della direzione e del significato delle tue ore e dei tuoi giorni. Quando trascuri la gratitudine, la tua vita è sgradevole e la vivi in modalità “sopravvivenza“. Ogni giorno hai una scelta: essere grata per quello che hai, per dove sei e per quello che hai fatto o essere critica per ciò che non hai, ciò che non hai fatto e per dove vorresti essere ma non sei.

Ho molto per cui lamentarmi: ho dovuto lasciare il posto fisso dopo 14 anni, sprecando un bel pezzo della mia vita a lavorare per una persona che poi mi ha dato un calcio nel fondoschiena, mi sono ritrovata a 43 anni in piena crisi economica a dover ripartire da zero, non avevo formazione specifica o titoli accademici da spendere, ho dovuto tagliare tutte le spese e ridurmi a fare le pulizie per tirare a campare, sono sola e non ho un marito o un compagno che possa sostenermi, non faccio una vacanza o un viaggio da anni.

Ora proviamo a fare uno spostamento di paradigma.

Ho molto di cui essere grata: ho fatto per 14 anni un lavoro che mi piaceva tanto e che mi ha insegnato molto, a 43 anni avevo ancora tante energie per ricominciare una nuova vita e considerata la crisi economica e la mia mancanza di titoli accademici, ho potuto affrontare la sfida di rimettermi a studiare e inventarmi una professione nuova, per mia grande fortuna ho potuto mantenermi con le pulizie e ho avuto modo di fare amicizia con nuove persone, ho imparato che vivere “a basso costo” si può e che tante cose sono davvero superflue, essendo sola sono libera di impostare le mie giornate come voglio senza dover rendere conto a nessuno, mi ricordo tutte le bellissime vacanze che ho fatto e sono fiduciosa che presto potrò farne altre.

Ti propongo di fare lo stesso esercizio: descrivi la tua vita com’è adesso guardandola con il filtro del #maiunagioia e poi scrivi accanto la versione filtrata invece dalla gratitudine. Quale prospettiva ti sembra sana e quale tossica? Scegli chi vuoi essere. Quando fai uno sforzo consapevole per adottare un atteggiamento riconoscente nella tua vita, tutto può cambiare. Ti faccio alcuni esempi.

A passeggio

Improvvisamente la lunga camminata verso la tua destinazione non è un peso ma un promemoria che TU puoi camminare, ballare, saltare, salire, scendere, correre, guidare. Le persone immobilizzate a causa di una lesione o di una malattia possono dirti quanto dovresti essere grata per il fatto che quando vuoi andare da A a B puoi semplicemente alzare i piedi e andare avanti!

La tua casa

Che sia grande o piccola, lussuosa o spartana, rumorosa o silenziosa, la tua casa ti accoglie, ti protegge, ti ripara dalle intemperie. Puoi decorarla e personalizzarla esprimendo la tua creatività, ti permettere di accogliere gli amici e la tua famiglia. E’ il tuo nido, il tuo rifugio.

Le persone

Ho un grande segreto da svelarti: le persone sono meravigliose! Hanno storie profonde e commoventi, hanno idee originali e imprevedibili, crescono, esplorano, ridono, piangono, si arrabbiano, amano. Possono supportarti, possono tirarti su di morale, possono aiutarti a rispondere alle tue domande. Possono essere il tuo bene più prezioso.

Scegli ogni mattina

Quando ti svegli sei tu che dai la direzione alla tua giornata: puoi decidere tra la gratitudine o la lamentela. Puoi scegliere se essere più consapevole di quanto nella tua vita dovresti essere grata o dei motivi per lamentarti. Perchè non iniziare ogni giorno guardando a tutto ciò che hai, compreso il tuo sorriso contagioso? Comincia subito!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.