fbpx
BenessereYoga della Risata

4 (+1) esercizi per portare la Risata nella tua vita

By 15 Gennaio 2019 No Comments

Ti ho parlato più volte della Risata Incondizionata (o Yoga della Risata), dei suoi benefici e dei meccanismi su cui si basa. Oggi è il momento di passare all’azione e darti quindi alcuni piccoli suggerimenti per iniziare a praticare quotidianamente questa disciplina.

Cosa ti serve

Per poter eseguire gli esercizi che ti proporrò ti serve una sola cosa: la volontà di farlo! Sembra scontato, lo so, eppure se non c’è un’intenzione ben precisa da parte tua, non si riesce a far nulla.

I benefici che la Risata porta alla salute psicofisica sono dimostrati da anni di ricerca scientifica; tuttavia, affinchè questi benefici ci siano, occorre ridere in maniera prolungata, diaframmatica e incondizionata e cioè:

  1. perchè si attivino tutti i meccanismi fisiologici che portano i benefici per la tua salute, devi ridere per 10/15 minuti di seguito: come per un qualunque altro esercizio fisico, devi allenarti iniziando con pochi minuti e aumentando gradatamente.
  2. La risata deve essere “di pancia”, cioè coinvolgere il diaframma (te lo spiego qui). Questo significa che quando inspiri devi sentire la pancia che si gonfia, mentre le spalle rimangono ferme.
  3. Per ottenere una risata prolungata e diaframmatica è necessario imparare (o meglio re-imparare) a ridere incondizionatamente, cioè per scelta e non in seguito ad uno stimolo esterno.

Ridere in gruppo è molto più facile, per questo ti consiglio sempre e comunque di partecipare alle sessioni di Yoga della Risata in cui ti insegno gli esercizi, ti correggo la respirazione e ti dò tutte le spiegazioni che ti sono necessarie per riuscire poi a ridere da sola tutti i giorni. Ma se non ti è possibile partecipare alle sessioni oppure se vuoi provare da sola perchè credi nei benefici della Risata Incondizionata, eccoti qua il mio programma di allenamento ridente!

Esercizio n. 1 

Ti consiglio di fare questo esercizio al mattino possibilmente davanti a una finestra aperta o comunque dopo aver ben areato la stanza in cui ti trovi.

  1. Inspira sentendo la tua pancia che si gonfia.
  2. Fai una pausa di qualche secondo trattenendo il respiro.
  3. Sorridi.
  4. Espira facendo una risatina (senti la pancia che si sgonfia).
  5. Ripeti per almeno 4 volte (o finchè la risatina non diventa una risata vera e propria).

Esercizio n. 2

Secondo esercizio da fare al mattino: mettiti davanti allo specchio e comincia a fare smorfie, allunga la lingua, spalanca gli occhi, gonfia le guance, fai lavorare tutti i muscoli del tuo viso. Quando hai fatto almeno 3 minuti di ginnastica, sorridi. Se ti aiuta, puoi farlo a tempo di musica scegliendo una canzone che ti mette allegria.

Esercizio n. 3

Da fare ogni volta che ti viene in mente.

  1. Mantieni un sorriso per 10-15 secondi, poi rilassati, respira, sorridi di nuovo e ascoltati.
  2. Ridi per 4 respiri consecutivi, rilassati, respira, ridi ancora e ascoltati.

Esercizio n. 4

Questo è il mio preferito e va fatto a fine giornata, come un vero e proprio rituale di benessere.

Trova un posto dove puoi stare tranquilla e senza essere disturbata da nessuno per circa un quarto d’ora; stacca il telefono, se vuoi accendi la tua candela preferita, mettiti comoda sul divano o sul letto. Fai un bel respiro e sorridi. Respira ancora e sorridi di nuovo. Fai un altro respiro profondo e lasciati andare, sorridi e inizia a ridere piano, sommessamente. Passa in rassegna i momenti difficili della giornata e ridi sommessamente lasciandoli andare e immaginando di fargli “ciao ciao” con la mano. Respira tra una risata sommessa e l’altra.

Non restare tanto sui pensieri, lasciali andare e salutali. Quando hai finito chiudi gli occhi (se non lo avevi già fatto), fai tre respiri profondi e riapri gli occhi rimanendo ancora sdraiata per un minuto. Alzati lentamente, datti una pacca sulla spalla e fatti i complimenti “Brava me!“. Poi esci dalla stanza e riprendi le tue attività.

Esercizio jolly

Sei agitata o nervosa? Hai una riunione importante o un colloquio di lavoro? Ti può aiutare la Risata del Leone: spalanca gli occhi, tira fuori la lingua, metti le mani come artigli ai lati del viso e ridi ringhiando. Meglio se la fai davanti a uno specchio. Ripeti per 3-4 volte.

Ultimi consigli

Come vedi, sono esercizi facili, che ti prendono pochissimo tempo e che non hanno bisogno di strumenti particolari. Il mio consiglio è di introdurli nella tua routine giornaliera uno alla volta: scegli l’esercizio che ti piace di più e inizia a farlo tutti i giorni per almeno un paio di settimane. Poi introducine un altro e così via. A piccoli passi è più semplice mantenere la costanza e l’impegno.

L’altro consiglio che ti dò è questo: scrivi giorno per giorno i tuoi progressi, come ti senti, cosa cambia facendo gli esercizi. Usa un bel quaderno oppure se hai già l’abitudine di tenere il diario, annota lì le tue sensazioni, i pensieri e tutto ciò che ti colpisce durante la pratica.

Prova e fammi sapere come va!

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.