fbpx
Benessere

Come rilassarti in 8 step

By 31 Luglio 2018 No Comments

Nel mio ultimo post (che puoi leggere qui) ti avevo dato qualche suggerimento per sfruttare al meglio le tue vacanze. Siccome siamo ancora in clima vacanziero, oggi ti dò alcune indicazioni facili facili per rilassarti davvero al 100%. Mi segui?

Piccola premessa: quando ti parlo di rilassamento profondo, intendo un rilassamento che coinvolge corpo, mente ed emozioni. Specificato questo, capirai anche tu che non basta sdraiarti per rilassarti: anche se sei in una posizione confortevole, alcune tensioni muscolari rimangono e la mente continua a produrre pensieri su pensieri, magari rimuginando su qualcosa che è accaduto durante la giornata. E ciaone al relax!!!

E’ importante invece raggiungere il rilassamento perchè ci aiuta a regolare la pressione, il respiro si fa lento e profondo, il battito cardiaco si regolarizza e ti senti maggiormente connessa con il tuo centro energetico e vitale.

Malgrado i paroloni, non è poi così difficile raggiungere uno stato di rilassamento profondo: è, come spesso accade, tutta questione di allenamento costante nel tempo.

Ovviamente, ci sono molte tecniche che favoriscono il relax: mindfullness, training autogeno, meditazioni e visualizzazioni guidate (in rete ne trovi tantissime). Qui voglio darti il “kit basic“, cioè la cosa più semplice da fare suddivisa in 8 piccoli passi.

  1. Programma nella tua agenda un appuntamento con te stessa di 10/20 minuti;
  2. Rispetta questo impegno, considera come se fosse un appuntamento con una persona importante. In effetti lo è: la persona importante sei TU, quindi non fare tardi!
  3. Scegli il luogo giusto per te, in cui puoi stare sola e tranquilla, dove ci sia una poltrona comoda o un letto.
  4. Scegli una posizione comoda, seduta o sdraiata e chiudi gli occhi.
  5. Respira, facendo attenzione al respiro che entra ed esce, cercando di fare in modo che l’espirazione sia più lunga dell’inspirazione. Se ti aiuta, specialmente le prime volte che lo fai, conta i respiri e arrivata a 20 riparti da 1.
  6. Mentre respiri, porta la tua attenzione alle varie parti del tuo corpo, iniziando dall’alto e andando verso il basso: testa, collo, spalle ecc. Verifica se ci sono punti dolenti o contratti e, se ne trovi, mandaci il respiro e un sorriso.
  7. Ascoltati e osserva: se ti vengono pensieri alla mente, notali e poi lasciali correre, stessa cosa per le emozioni. Lascia andare e torna sempre al tuo respiro, che è lì, per te.
  8. Lasciati gli ultimi due minuti per tornare lentamente presente, per cominciare a muovere le dita delle mani e dei piedi, stiracchiarti e pian piano riaprire gli occhi.

Man mano che ti abitui, sarà sempre più facile connetterti al tuo respiro e prolungare il tempo che dedichi a questo piccolo esercizio. Poi lo potrai fare ovunque e in qualunque momento ne sentirai il bisogno: al mare sotto l’ombrellone, sul divano mentre la famiglia guarda la tv, in treno o in aereo se stai viaggiando… Lascio a te trovare altre situazioni in cui poterti prendere questa pausa di relax.

Mi fai sapere come va? 😀

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.